manifestazione manifestazione 2
| di
| Categoria: Comunicati

Sicurezza, socialità e indipendenza: "La Uilm al servizio degli operai della Val di Sangro"

Inaugurata la rinnovata sede di Montemarcone di Atessa con Rocco Palombella, Michele Lombardo e Nicola Manzi

Sicurezza, socialità, indipendenza. Sono le tre parole d’ordine risuonate questa mattina a Montemarcone di Atessa, dove è stata inaugurata la rinnovata sede della Uilm Chieti Pescara. Presente il segretario nazionale Rocco Palombella, che ha incontrato i circa duecento metalmeccanici presenti insieme a Nicola Manzi, segretario Uilm Chieti Pescara, e Michele Lombardo, segretario generale Uil Abruzzo. È stato proprio quest’ultimo a parlare di sicurezza “una necessità da cui non si può prescindere, ragion per cui è indispensabile tenere sempre alta la guardia, peraltro in una regione dove il numero degli incidenti sul lavoro non tende a diminuire. Lanciamo – ha proseguito Lombardo – dalla Val di Sangro il nostro messaggio alle imprese e agli enti preposti al controllo affinché questo tema sia costantemente al centro dell’attenzione, e sul quale intendiamo aprire un confronto anche con la Regione Abruzzo nelle prossime settimane”.

Ha rincarato la dose Rocco Palombella per il quale “tragedie come quella recente accaduta in Sevel stanno a dimostrarci che anche le fabbriche grandi, e non solo quelle piccole come si immaginava, hanno la necessità di rimettere al centro questa attenzione. Purtroppo negli ultimi anni le spese di sicurezza sono sempre rientrate tra quelle da tagliare. Noi diciamo che è giunto il momento di invertire la rotta, e chiediamo agli organi preposti al controllo di sanzionare duramente chi non rispetta le regole, che pure ci sono. Ma la parola d’ordine deve rimanere “prevenzione” perché prevenire è sempre meglio che curare. Luoghi come questi che inauguriamo oggi – ha concluso il segretario nazionale Uilm – servono proprio facilitare l’incontro tra chi lavora e non vuole sentirsi solo in un contesto dove invece l’individualismo è sempre più predominante. Luoghi di una nuova socialità in un sindacato che ha fatto dell’indipendenza la sua cifra da sempre: per noi, gli interessi dei lavoratori vengono sempre prima di quelli di parte. E ne andiamo fieri”.

Di nuova socialità e indipendenza ha parlato in chiusura anche Nicola Manzi per il quale “questa rinnovata sede nasce in un territorio come la Val di Sangro, la più importante area produttiva del centro sud Italia, dove c’è bisogno di luoghi dove gli operai possano sentirsi protagonisti. E la Uilm è da sempre questo luogo, grazie alla nostra lontananza da logiche di partito: siamo e saremo sempre al servizio dei lavoratori, e dove ci sono vertenze da affrontare noi saremo sempre in prima linea”.

UIL Abruzzo

Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK