manifestazione manifestazione 2
| di
| Categoria: Comunicati

Uil in tour: un successo nonostante il maltempo. Lombardo: "Noi vicini a cittadini e territorio"

Ha fatto tappa a Chieti l'iniziativa nazionale che sta coinvolgendo 27 città. Dal dibattito ai momenti di animazione, una mattinata ricca e intensa

Una mattinata ricca e intensa, una tavola rotonda costruttiva, una festa in piazza nonostante il maltempo. Ha fatto tappa anche in Abruzzo Uil in tour, l’iniziativa che sta coinvolgendo ventisette città italiane per incontrare cittadini, discutere, far conoscere il sindacato. Il truck azzurro è arrivato a Chieti Scalo, in piazzale Marconi: davanti, la platea con le sedie e gli stand dei vari servizi Uil.

Momento centrale della mattinata, la tavola rotonda con due segretari nazionali, Carmelo Barbagallo (Uilp) e Michelangelo Librandi (Uil Fpl), l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, il direttore della Scuola Edile di Chieti, Goffredo Palmerio, e il segretario generale della Uil Abruzzo, Michele Lombardo.

Nel corso del suo apprezzato intervento, Carmelo Barbagallo ha rimarcato che "siamo convinti che al primo posto ci devono essere sempre la salute e la sicurezza. Dobbiamo rilanciare il nostro servizio sanitario nazionale, non è possibile che nella sanità ci sia la prevalenza del privato sul pubblico. A forza di finanziare il privato ci siamo privati di tutto. Si sono dimenticati degli anziani. Ricordiamo che dei 130 mila morte durante il Covid l'80% erano persone anziane. Far stare in salute gli anziani non è solo una questione di civiltà, ma anche di convenienza: se le persone anziane sono attive e in salute e vengono curate a casa propria, la sanità ha costi inferiori. Anche per questo bisogna investire sulla telemedicina, sulla medicina di prossimità e sulle cure domiciliari.Serve una Legge sulla non Autosufficienza, serve adesso, non nel 2024. Le persone anziane sono il vero ammortizzatore sociale del Paese. Una famiglia su 2 per andare avanti conta sul sostegno fisico ed economico di un pensionato o di una pensionata. Dobbiamo far sì che possano continuare a farlo, tutelando anche il potere d'acquisto delle pensioni, che negli ultimi anno è diminuito di più del 30%.Bisogna smettere di dire che giovani e anziani sono in conflitto. Pensionati e lavoratori devono essere rimessi al centro delle scelte e delle Politiche di questo Paese. La vera sostenibilità del sistema pensionistico si può garantire solo con l'aumento dell'occupazione, sopratutto per i giovani e per le donne. Con i fondi del PNRR dobbiamo cambiare questo Paese non in peggio ma in meglio. Ci sono ancora troppe disuguaglianze e fino a quando ci saranno il Sindacato si batterà per eliminarle. L'unico modo per riuscirci veramente è farlo insieme, lavoratori e pensionati, giovani e anziani".

“E' stato un appuntamento molto riuscito – commenta il segretario Lombardo – che ha messo in luce la passione del nostro sindacato per le persone, i problemi, il territorio. Il dibattito, in particolare, è stato molto costruttivo, analizzando a fondo i temi della disabilità, della sanità e della sicurezza sul lavoro, problematica molto cara alla Uil che sta portando avanti la campagna Zero Morti sul Lavoro. Grazie a quanti hanno partecipato, in particolare agli splendidi ragazzi dell’Associazione Regionale Down Abruzzo, che hanno animato uno stand con pregiatissime creazioni, molto apprezzate dai visitatori, numerosi nonostante il maltempo”.

E particolarmente apprezzate le esercitazioni delle manovre salvavita, realizzate da medici esperti, aderenti alla Uil Fpl: un piccolo, grande contributo alla conoscenza e alla sicurezza di tutti.

UIL Abruzzo

Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK